banner_animato.gif

ULTIME NOTIZIE Archivio News

LA REGIONE PUGLIA IN COLLABORAZIONE CON APULIA FILM COMMISSION SI APRE A NUOVI LINGUAGGI PER PROMUOVERE IL SERVIZIO CIVILE

Nasce un progetto per una comunicazione innovativa sul SC , presentato il 28 settembre al teatro Margherita di Bari nell’ambito del BIF&ST 

Rilanciare e promuovere il Servizio Civile sperimentando nuovi linguaggi, più informali, più vicini ai giovani, maggiormente creativi e suggestivi e creare una rappresentazione del Servizio Civile che raccolga la complessità dell’esperienza, fatta di formazione alla cittadinanza, valori e rafforzamento delle competenze utili all’occupabilità delle ragazze e dei ragazzi.

Parte da questi presupposti la collaborazione tra Regione Puglia ed Apulia Film Commission che il 28 settembre, in una conferenza stampa nell’ambito del Bif&st, alla presenza di Alessandro Delli Noci, assessore regionale con delega al Servizio Civile, Simonetta Dellomonaco, Presidente di Apulia Film Commission e Antonella Bisceglia, dirigente regionale della Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale, hanno presentato un progetto comune relativo alla produzione di un audiovisivo sul Servizio Civile.

"L’iniziativa per la produzione di un documentario su questa importante opportunità per i nostri giovani – dichiara l’assessore alle Politiche giovanili, Alessandro Delli Noci – è tesa a realizzare un lavoro organico attraverso il linguaggio cinematografico, inconsueto per un’amministrazione. Spesso questa misura è percepita in maniera impropria nell’immaginario collettivo e, proprio per questa ragione, abbiamo deciso di effettuare un restyling del Servizio Civile, utilizzando i linguaggi dei giovani per essere a loro più vicini in maniera immediata e accattivante. Crediamo nella centralità di questa misura che offre a tanti giovani l’occasione di mettersi in gioco affrontando, per un anno, impegni e responsabilità, relazionandosi, sviluppando una propria coscienza civica e accrescendo le proprie competenze. Per questo – conclude Delli Noci – dobbiamo essere in grado di raggiungerli e raccontare loro questa opportunità in maniera adeguata"

L’affidamento della produzione del documentario avviene attraverso il bando pubblicato il 28 settembre da Apulia Film Commission e reperibile al seguente link:  tale bando, che rimarrà aperto fino al 26 novembre, mira ad individuare casa di produzione e regista, soggetto e sceneggiatura e richiede la realizzazione di un audiovisivo di una durata minima di 20 minuti e massima di 52 insieme alla produzione di 5 pillole del documentario per la diffusione sui social network.

La collaborazione con AFC non è l’unica azione messa in campo dalla Regione Puglia per promuovere la misura del Servizio Civile: il 23 agosto è stata avviata anche l’iniziativa “Servizio Civile in Puglia CondiViviamolo!”, una campagna di comunicazione social attraverso la quale si raccolgono e pubblicano le storie autentiche di chi ha vissuto in prima persona l’esperienza, i volontari ed in generale chi contribuisce alla realizzazione dei progetti di SC, oltre che i beneficiari degli stessi. Un inestimabile patrimonio di contenuti per trasmettere il reale significato, le prospettive e il valore del Servizio Civile. Storie e testimonianze sotto forma di racconti, riflessioni, frasi, poesie, fotografie, video, disegni, vignette sono in corso di pubblicazione sui canali social delle Politiche Giovanili della Regione Puglia e di quelli dei protagonisti di tutto il processo, utilizzando l’hashtag: #SCPugliaCondiViviamolo. A breve sarà online anche la pagina web interamente dedicata all'iniziativa. 

 "Entrambe le due iniziative in campo, ufficializzate in questa conferenza stampa accolta nell' ambito del BIf&st,– precisa la dirigente delle Politiche Giovanili della Regione Puglia, Antonella Bisceglia – hanno l’ambizione di rappresentare il SC in tutta la sua complessità, nel senso migliore del termine, evidenziandone la potenzialità generativa e moltiplicativa".

"Perché raccontare il Servizio Civile significa raccontare la Puglia, i suoi territori, le sue comunità, la sua gente” conclude l’assessore Delli Noci 

 

PDF  Stampa  EMAIL Attenzione: apre in una nuova finestra. Mercoledì 29 Settembre 2021

 

SERVIZIO CIVILE DIGITALE - AVVISO AGLI ENTI SCU

Al via la sperimentazione del Servizio Civile Digitale.

Il 12 maggio 2021 il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il SCU ha pubblicato un inedito Avviso in cui invita gli enti accreditati all’Albo unico del SCU alla presentazione di programmi e progetti tesi alla sperimentazione di percorsi di servizio civile digitale finalizzati all’attuazione del programma quadro di sperimentazione del “Servizio Civile digitale”.

Il bando scade alle ore 14 del 29 luglio 2021 e prevede l’impiego di 1000 operatori volontari.

Ciascun ente titolare di accreditamento può presentare un solo programma, anche in co-programmazione, in applicazione di linee guida specifiche e della Circolare del 23 dicembre 2020: "Disposizioni per la redazione e la presentazione dei programmi di intervento SCU: criteri e modalità di valutazione".

Il programma d’intervento dovrà prevedere minimo 12 e massimo: 20 operatori volontari, se sviluppato sul territorio di un’unica Regione in almeno 2 province, 40 operatori volontari, se interregionale.

Ciascun progetto dovrà prevedere l’impiego di minimo 4 volontari.

I progetti potranno sviluppare una o entrambe le 2 tipologie di servizi:

-      realizzazione o potenziamento del servizio operativo di “facilitazione digitale” presso l’Ente. Fanno parte di questa tipologia i servizi realizzati da soggetti pubblici o privati che già effettuano attività di “facilitazione digitale” (attraverso, per esempio, punti di assistenza digitale già operanti nell’Ente), oppure i servizi che si intende realizzare ex novo come sostegno delle proprie attività di assistenza all’utenza.

-      realizzazione di un servizio di “facilitazione digitale” attraverso un’attività di “educazione digitale”. Rientrano in questa tipologia i servizi, realizzati da soggetti pubblici o privati, che riguardano l’educazione all’uso di strumenti digitali, non riferiti a servizi erogati direttamente dall’Ente, con l’intento di curare la diffusione della cultura “digitale”.

Si precisa che possono rispondere all’Avviso anche gli enti la cui domanda di accreditamento o adeguamento all’Albo di servizio civile universale risulta in fase istruttoria al momento della pubblicazione dell’Avviso; resta ferma la necessità che il relativo procedimento di iscrizione o di adeguamento dovrà essere completato positivamente alla data di presentazione del programma.

Nei prossimi giorni saranno resi noti maggiori dettagli sul nuovo avviso durante un webinar organizzato dai due Dipartimenti coinvolti nell’implementazione della misura: Politiche giovanili e Servizio Civile Universale, Trasformazione Digitale.

Approfondisci su www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it

PDF  Stampa  EMAIL Attenzione: apre in una nuova finestra. Giovedì 13 Maggio 2021

   

CIRCOLARE DEL 24 FEBBRAIO 2021: MODALITA' OPERATIVE DI SVOLGIMENTO DELLE SELEZIONI DEI CANDIDATI VOLONTARI SCU

Si rende noto che il Capo Dipartimento per le politiche giovanili e il SCU ha emanato la Circolare del 24 febbraio 2021 recante le "Indicazioni sulle modalità operative di svolgimento dei colloqui degli aspiranti volontari SCU" in funzione della prevenzione e contenimento del contagio da COVID-19 (in caso di selezioni effettuate “in presenza”), nonché del rispetto della normativa relativa al trattamento dei dati personali dei giovani candidati (sia in caso di selezioni 'in presenza' che 'da remoto').

Si invitano gli Enti titolari dei programmi e progetti di SCU inseriti nel Bando ai volontari pubblicato lo scorso 21 dicembre 2020 e integrato il 15 gennaio 2021, a visionare e seguire le modalità operative indicate nella suddetta Circolare e nel Protocollo sullo svolgimento dei concorsi del 3 febbraio 2021 del Dipartimento della Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, entrambi in allegato, nell'espletamento delle prove, di imminente avvio, per la selezione degli aspiranti operatori volontari. 

La notizia integrale è consultabile alla seguente pagina del sito del Dipartimento.

Circolare 24 febbraio 2021 

Protocollo svolgimento concorsi 

 Stampa  EMAIL Attenzione: apre in una nuova finestra. Lunedì 01 Marzo 2021

 

INTEGRAZIONE BANDO VOLONTARI SCU 2020-2021:ULTERIORI 208 VOLONTARI IN PUGLIA PER UN TOTALE DI 3750 POSTI

Scadenza prorogata al 15 febbraio 2021

Si elevano a 55.793 i posti complessivi previsti nel Bando per Operatori Volontari di Servizio civile Universale in corso, di cui 736 in progetti all'estero, 48.309 in progetti ordinari in tutta Italia e 6.748 in progetti Garanzia Giovani nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Piemonte, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Con l’integrazione al Bando pubblicata il 15 gennaio, il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha ampliato i posti disponibili anche in Puglia portandoli complessivamente a 3750: altri 208 posti si aggiungono ai 3.542 già presenti nel Bando pubblicato il 23 dicembre 2020.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione è stata prorogata alle ore 14:00 del 15 febbraio 2021.

Con il Bando Operatori Volontari 23 dicembre 2020 – 15 febbraio 2021, i giovani tra i 18 e i 29 anni non compiuti che domiciliano - o sono in grado di domiciliare - in Puglia hanno la possibilità di presentare domanda in uno dei seguenti posti:

-    736 posti all'estero,richiesti attraverso 137 progetti

-      2678 posti ordinari di cui:

·         724 nella provincia di Bari, distribuiti in 91 progetti

·         257 nella provincia Barletta Andria Trani, distribuiti in 36 progetti

·         315 nella provincia di Brindisi, distribuiti in  50 progetti

·         704 nella provincia di Foggia, distribuiti, in 135 progetti

·         260 nella provincia di Lecce, distribuiti, in 50 progetti

·        418 nella provincia di Taranto, distribuiti, in 52 progetti

-          1072 posti con Garanzia Giovani di cui:

·         384 posti nella provincia di Bari, distribuiti in 29 progetti

·         75 posti nella provincia Barletta Andria Trani, distribuiti in 12 progetti

·         28 posti nella provincia di Brindisi, distribuiti in 3 progetti

·         404 posti nella provincia di Foggia, distribuiti, in 29 progetti

·         113 posti nella provincia di Lecce, distribuiti, in 14 progetti

·         68 posti nella provincia di Taranto, distribuiti, in 10 progetti

Solo relativamente ai 1072 posti disponibili nei progetti Garanzia Giovani SCU è richiesto ai candidati il possesso della DID (dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro) e la stipula del patto di servizio presso un centro per l’impiego. Si precisa che non è necessario essere un giovane NEET (Not in Education, Employment or Training ossia non studiare, non lavorare e non seguire alcun percorso di formazione) per fare domanda in un progetto di GG in Puglia, poiché rientrano in questo raggruppamento anche coloro che studiano o hanno qualche iniziativa in corso purché non inficino lo stato di disoccupazione.

Per presentare domanda i candidati italiani dovranno obbligatoriamente dotarsi di SPID (Sistema Pubblico di Identità digitale), mentre i giovani non italiani dovranno richiedere apposite credenziali di accesso al Dipartimento. La candidatura andrà effettuata esclusivamente attraverso  la Piattaforma "Domanda on line" (DOL), raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all'indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale candidarsi.

Si può presentare domanda, per uno dei 55.793 posti disponibili, per uno solo dei progetti finanziati e consultabili negli Allegati al Bando e che si realizzeranno tra il 2021 e il 2022 su tutto il territorio nazionale o al'estero. I progetti hanno una durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi, per un impegno complessivo di 25 ore settimanali e prevedono un rimborso forfettario mensile di € 439,50 a volontario. 

Per facilitare la partecipazione dei giovani e avvicinarli al mondo del servizio civile è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it    caratterizzato da un linguaggio più semplice e familiare per meglio orientare i ragazzi tra le tante informazioni ed aiutarli a maturare la scelta più adatta.

Al termine del Bando, gli enti dovranno avviare e concludere le procedure di selezione entro il 15 maggio 2021; i progetti saranno avviati nelle date successivamente indicate dal Dipartimento e, comunque, non oltre il 30 settembre 2021. 

Per approfondimenti:

www.serviziocivile.gov.it

https://domandaonline.serviziocivile.it

www.scelgoilserviziocivile.gov.it

 

All. 1_progetti Italia_integrazione 15_01_21

All. 2 _progetti estero_integrazione 15_01_21 

All. 3_autofinanziati_integrazione 15_01_21 

Bando integrativo selezione volontari_15_01_21

PDF  Stampa  EMAIL Attenzione: apre in una nuova finestra. Martedì 19 Gennaio 2021

   

Pagina 1 di 28